Live report: Seacrash – Covo Art Café, Cagliari

Questo slideshow richiede JavaScript.

26 aprile 2012

Seacrash è un ragazzo di Iglesias che scrive canzoni, suona la chitarra acustica e canta.
Si chiama Antonio Littarru, ha fatto un disco intitolato “Swampy” (“Paludoso“, fresco di uscita per Big Moka) pensandolo da solo e facendosi aiutare da Diego Macis, sua controparte concertistica, maestro di vino, filosofia e organo elettrico.
Una bipolarità da ridere, fluente non solo nella posizione su sgabelli e tappeto del Covo Art Café, ma anche nel mood della scaletta. Continua a leggere

Annunci

Live report: Squarcicatrici – Linea Notturna, Cagliari

Questo slideshow richiede JavaScript.

14 marzo 2012

Chi si ricorda “Freaks” di Tod Browning?
1932, una delle cose più marce e inquietanti mai uscite sullo schermo.
Mostri, mezzi umani, fenomeni da baraccone.
Un ambiente tanto sordido da lasciare scorie perenni sullo spettatore indifeso.
Una tragedia tutta reale, ma al margine dell’immaginazione.

HereIStay ci porta verso qualcosa di molto simile: Squarcicatrici. Continua a leggere

Live report: Karate Lessons – Hancock, Cagliari

Questo slideshow richiede JavaScript.

9 marzo 2012

E’ notte, qualcosa si scioglie su un piatto.
Senti gli aerei che atterrano.
Lo fanno per minuti interi.
E ti ingarbugli anche se fuori non piove.
Dettagli clinici.

All’Hancock c’è l’inaugurazione del progetto Interno 24. Continua a leggere

Live report: Dainocova – Covo Art Café, Cagliari

Questo slideshow richiede JavaScript.

1 marzo 2012

È più importante sapere niente

Dainocova,
Il tempo di un toast“, 2009

Dainocova si presenta al Covo (e scusate il bisticcio) con il suono nuovo video, “Perso in campagna“, tratto dall’LP “Fuga da scuola“.
Dainocova si presenta come sempre, appare e scompare. Continua a leggere

Live report: Neeva – Fabrik, Cagliari

Questo slideshow richiede JavaScript.

19 febbraio 2012

Neeva pri pro quo iniziale con alterco risolto da egli stesso.

Neeva mefistofelico, con gli occhi da thug, forse un violento Behram, proiettato dal suo Mac al primo girone del settimo cerchio dell’inferno per prendere il microfono e dirci come stanno le cose. Continua a leggere