Intervista: Angelo Argiolas, E.N.D.

Questo slideshow richiede JavaScript.

29 aprile 2012

Angelo Argiolas è un amico. Ci siamo conosciuti su internet, poi abbiamo preso e fatto di tante chiacchiere un rapporto vero, certe volte professionale, altre volte paranormale.
Ci saremo sfanculati un migliaio di volte.
Mi avrà fatto un milione di avances, sul set di “Sestwin Peaks“.
Gli avrò rivolto Continua a leggere

Annunci

Intervista: Alessio Longoni

Questo slideshow richiede JavaScript.

8 febbraio 2012

Non ho mai conosciuto personalmente Alessio Longoni.
La sua voce mi è arrivata attraverso le casse dell’impianto hi-fi.
Un leggero, raffinato, intenso disco intitolato “Cose distanti“. E’ stato quello il momento in cui ho deciso di fare un’intervista, per sopperire la mia assenza al concerto del 26 gennaio 2011, all’FBI di Quartu. Continua a leggere

Intervista: Danilo Murtas

Questo slideshow richiede JavaScript.

25 gennaio 2012

Io e Danilo Murtas ci siamo conosciuti attraverso una serie di fortunati eventi di comune interesse (Musicarte in primis) e mi ha da subito colpito la sua indole allegra, colorata, vitale.
Le sue opere, con cromatismi che vanno dal nero china delle locandine, agli spropositati colori del fumetto statunitense Continua a leggere

Live report: End. – Fabrik, Cagliari

Questo slideshow richiede JavaScript.

2 dicembre 2011

Sapete, la storia del pezzo che state per leggere è molto travagliata. Ha rischiato, per diversi giorni, di non uscire affatto.
E’ molto dura per un reporter come me definirsi tale. Ancora più difficile è stroncare un gruppo, un concerto, un film, un kebab della Marina.
Mi piace tutto, me lo faccio piacere e, se proprio trovo qualcosa talmente brufolosa di difetti, la evito. Sono come Vincenzo Mollica, ciccia compresa.
Non ne parlo, non esiste, non è mai comparsa sulla terra.
O io non c’ero. Continua a leggere

Intervista: End.

Questo slideshow richiede JavaScript.

1 dicembre 2011

Gli End. provano in una sala di Pirri, una delle tante dell’hinterland cagliaritano.
Si trova in mezzo a qualcosa che assomiglia a uno scorrimento veloce.
Morbido all’occhio ma duro sulle gengive, ho il piacere di sentire il loro suono solo dopo esser arrivato in ritardo, a repertorio quasi concluso. Continua a leggere