Dal disgusto al delirio: analisi dell’opera “Fear and loathing in Las Vegas” di Hunter S. Thompson – L’Orrore e i rinoceronti

Questo slideshow richiede JavaScript.

16 giugno 2012

Fear and loathing in Las Vegas“. Siamo sempre all’undicesimo capitolo della seconda parte: “Truffa? Furto? Stupro? Brutale incontro con Alice del servizio biancheria” (pag. 63/166). Siamo sempre a uno dei passi più vividi del masterpiece gonzo. Thompson tratta le diverse mentalità e i cambi di prospettiva riguardo al Vietnam dei vari gruppi che componevano la controcultura. Continua a leggere

Annunci

Dal disgusto al delirio: analisi dell’opera “Fear and loathing in Las Vegas” di Hunter S. Thompson – Uppers & downers: surfando sull’onda senza guardare il promontorio

Questo slideshow richiede JavaScript.

28 maggio 2012

La pubblicazione di Thompson, non essendo solo un romanzo ma anche un doppio articolo giornalistico, offre degli spunti per capire gli anni sessanta visti dal punto di vista del decennio successivo, in una retrospettiva amara e delusa da come si siano incastrati gli eventi.
Ci sono due passi in particolare, in cui Duke Continua a leggere

Dal disgusto al delirio: analisi dell’opera “Fear and loathing in Las Vegas” di Hunter S. Thompson – La straordinaria propensione a stare in piedi dopo una sfida a chi beve di più

Questo slideshow richiede JavaScript.

22 maggio 2012

Uscito in due puntate sulla rivista Rolling Stone (citata anche nel testo, pag. 27/75 e 69/180) perno della vita culturale di San Francisco, nata dalla mente di Jann Wenner e Ralph J Gleason, sullo sfondo dello Free Speech Movement dell’Università di Berkeley, e tutt’ora in stampa, il lavoro di Hunter S. Thompson diede una scossa al panorama giornalistico di inizio anni settanta, definendo un nuovo metodo di narrazione. Continua a leggere

Dal disgusto al delirio: analisi dell’opera “Fear and loathing in Las Vegas” di Hunter S. Thompson – Red (about Toby): “He was a crook.”

19 maggio 2012

Non sempre lo scrittore è associato al suo alter ego letterario.
Per questo Hunter S. Thompson verrà sempre ricordato come un giornalista politico, e non solo come Raoul Duke, il consumatore di mescalina. Si è occupato di politica, e la viveva, come fosse la sua seconda anima, con la speranza Continua a leggere

Dal disgusto al delirio: analisi dell’opera “Fear and loathing in Las Vegas” di Hunter S. Thompson – La citazione iniziale

Questo slideshow richiede JavaScript.

15 maggio 2012

He who makes a beast of himself gets rid of the pain of being a man.

Dr Johnson

La citazione del letterato più illustre nella storia inglese è la prima degli innumerevoli Continua a leggere

“Viaggio al termine della notte”, Louis-Ferdinand Céline, di e con Elio Germano e Teho Teardo – Teatro Massimo, Cagliari

28 febbraio 2012

Viaggio al termine della notte“, una lettura scenica in forma di concerto dell’omonima opera prima di Louis-Ferdinand Céline, si apre con un palco vuoto e tre isole illuminate, per tre dei quattro protagonisti.
Teho Teardo è l’anima musicale di questo progetto, l’addetto ai suoni. Si adatta alla chitarra, fa sussultare dapprima un archetto, nella vibrante introduzione, poco prima che le parole prendano il sopravvento. Continua a leggere

Live report: Comaneci – Hancock, Cagliari

Questo slideshow richiede JavaScript.

22 febbraio 2012

Un mercoledì di metà febbraio, Ale tartaruga e Paola porcospino si svegliarono dal letargo.
Stropicciandosi gli occhietti, misero su blusa e calzoni, sciarpa e berretto, e si recarono a vedere un bel concertino.
I Comaneci.
L’arrivo all’Hancock fu accolto da due simpatiche scoiattole Continua a leggere